Una prestazione congiunta di SvizzeraEnergia e TCS
Last update: 04.02.2020

Informazioni PDF

Risparmiare grazie ad una guida efficiente

Qual è la differenza fra un'ibrida plug-in e una vettura con range extender? Perché la mia auto consuma più dei litri indicati nel prospetto? A cosa serve l'etichetta energia?

Per rispondere a queste domande non occorre essere ingegneri, basta dare uno sguardo alle pagine seguenti. Vi troverete altresì i dati e i fatti più recenti in tema di politica climatica e tutt'una serie di consigli preziosi per risparmiare carburante, oltre che denaro sonante.

Etichetta energia per automobili

Campo d’applicazione
Il regolamento interessa le nuove autovetture prodotte in serie con un peso fino a 3,5 t ed un massimo di 9 posti a sedere, con un chilometraggio di max. 2000 km. L’etichetta energia vale per tutti I tipi di propulsione. Furgoni, camion, motociclette e veicoli ad uso speciale ne sono esclusi.

Scopo e obiettivi
Scopo principale dell’etichetta energia è l’informazione trasparente del cliente in sede di acquisto, in modo da ridurre il consumo energetico della flotta di nuovi veicoli e, di riflesso, le emissioni di CO2 delle automobili. L’etichetta energia è in primo luogo uno strumento d’informazione che consente alle persone interessate all’acquisto di un’auto di scegliere il modello con piena conoscenza del suo grado di efficienza e delle emissioni di CO2 che incidono sul clima. Inoltre permette di confrontare l’efficienza di veicoli con alimentazioni diverse.

Apposizione dell’etichetta energia 
Analogamente alla direttiva 1999/94/CE, l’Ordinanza sull’efficienza energetica (appendice 4.1) prescrive ai venditori di veicoli nuovi di collocare l’etichetta in modo ben visibile sulle o vicino alle auto esposte.

Base di dati
Per i dati relativi al consumo è determinante l’approvazione del tipo del relativo modello. L’etichetta energia per la propria auto può essere visualizzata al sito www.etichettaenergia.ch inserendo il numero dell’approvazione del tipo che si trova al punto 24 nel libretto di circolazione. Nell’importazione diretta di un veicolo proveniente dall’estero in genere manca questo numero. L’ufficio della circolazione cantonale competente potrà fornire i dati relativi all’etichetta energia.

Materiale promozionale e listini prezzo
I dati su consumi, emissioni di CO2 e categoria d’efficienza energetica devono essere riportati in maniera chiara e visibile nel materiale promozionale, nelle inserzioni, sui listini prezzo e configuratori online. Inoltre sulla pubblicità e sui configuratori online la categoria di efficienza energetica deve essere rappresentata visivamente. Esistono altresì prescrizioni circa l’etichettatura di furgoni e camion leggeri.
 
Adattamenti periodici
Per stare al passo con il progresso tecnologico, e la crescente efficienza delle auto, l’etichetta energia deve essere annualmente adattata così da evitare l’eccessivo affollamento della categoria A. I nuovi valori vengono comunicati a luglio ed entrano in vigore il 1° gennaio dell’anno successivo.

Etichetta energia per le automobili usate
Dal 2009 v’è la possibilità di generare sui siti www.etichettaenergia.ch e www.tcs.ch un’etichetta energia anche per le auto usate delle annate dal 2000 e che adempiono la norma sui gas di scarico Euro 3. Le categorie d’efficienza vengono assegnate in base ai coefficienti valevoli in quel dato momento per automobili nuove. Per le auto d’occasione l’etichetta energia è facoltativa.

Classificazione dei veicoli
I veicoli vengono suddivisi nelle categorie d’efficienza energetica A – G in base al consumo di equivalente benzina dell’energia primaria. Affinché i consumi relativi alle diverse propulsioni risultino comparabili si applicano i cosiddetti equivalenti benzina dell’energia primaria (indice well-to-wheel, cioè dal pozzo alla ruota. Per delimitare le categorie di efficienza energetica A – G tutti i tipi di veicoli commercializzati vengono classificati in ordine ascendente in base al loro consumo di equivalente benzina dell’energia primaria e suddivisi in sette settore di eguale numero. Il valore massimo delle categorie A – F viene determinato in base all’equivalente benzina dell‘energia primaria dell’ultimo veicolo all’interno del relativo settore.

Etichetta energia per propulsioni alternative 
Grazie ai fattori di conversione chiaramente definiti, l’etichetta energia viene a tutti i tipi di propulsion. Per permettere un confronto fra sistemi propulsivi e carburanti diversi, dal 2012 le categorie di efficienza vengono calcolate in base al cosiddetto equivalente benzina dell’energia primaria. È quindi possibile integrare nella valutazione anche l’energia necessaria per la produzione e l’approvvigionamento dei vari tipi di carburante.

Indicazioni e rappresentazione grafica delle emissioni di CO2
Le emissioni di CO2 sono evidenziate su una scala cromatica. Quale valore di riferimento viene indicato l’obiettivo di 115 g di CO2/km. Questo si basa sul valore limite NEDC di 95 g/km. Sull’etichetta dei veicoli testati in conformità con il WLTP viene conteggiato un 21% aggiuntivo per tener conto del passaggio dalla procedura di prova NEDC al WLTP. La maggiorazione è basata sullo studio del Joint Research Centre (JRC) della Commissione europea che ha modellato l’effetto del passaggio al WLTP (fonte: http://publications.jrc.ec.europa.eu/repository/handle/JRC107662). Appena disponibile, il valore obiettivo WLTP sarà integrato nell’etichetta energia. Ciò avverrà comunque in un secondo tempo.

Etichetta energia

Incentivi per veicoli efficienti

Tassa cantonale sui veicoli a motore
Alcuni cantoni concedono una riduzione delle imposte di circolazione oppure rinunciano del tutto a riscuoterle per i veicoli particolarmente efficienti. Per informazioni dettagliate si consultino gli uffici competenti nel relativo cantone.

Sussidi per veicoli a gas naturale/biogas
Le aziende di gas naturale sostengono l’introduzione di veicoli a gas con dei progetti individuali. Contattate il vostro fornitore locale per maggiori ragguagli sulle agevolazioni per l’acquisto di una nuova vettura di questo tipo.

Sconti su premi assicurativi e leasing
Diverse compagnie di assicurazioni e leasing concedono degli sconti sui premi per automobili efficienti oppure a basso consumo. Informatevi direttamente presso il vostro assicuratore o operatore leasing sulle condizioni praticate.

Sostegno delle autorità federali
La Confederazione non versa dei contributi diretti per l’acquisto di veicoli efficienti. Per chiarimenti sulla tassazione dei veicoli a motore prego rivolgersi agli uffici cantonali competenti e non all’Ufficio federale dell’energia. Quest’ultimo favorisce la commercializzazione di veicoli efficienti mediante contributi a campagne lanciatein tal senso.

Normativa sulle emissioni di CO2
Le prescrizioni in materia di CO2 introdotte il 1° luglio 2012 incentivano indirettamente le auto a basse emissioni di CO2.

La normativa è uno strumento destinato ad agire sull'offerta tramite gli importatori. Questi vengono spinti a praticare delle condizioni particolarmente attraenti sulle vetture energy-friendly e a basse emissioni di CO2, a fronte di prezzi più elevati per i modelli meno efficienti.

Imposta sugli oli minerali
Dal 1° luglio 2008 i carburanti biogeni sono totalmente esenti dall'imposta sugli oli minerali, mentre il gas naturale e il gas liquefatto lo sono in parte, purché soddisfino degli standard socio-ecologici minimi. Il conseguente calo delle entrate fiscali viene compensato con un aumento delle imposte sulla benzina. Per ulteriori informazioni sulla tassazione dei carburanti vedi al capitolo Carburanti.


0